partecipeRete festival: i laboratori dell’immaginario

Nasce a Parma partecipeRete –  i laboratori dell’immaginario-  il primo Festival partecipato sui beni comuni. L’appuntamento è per il 7 e l’8 ottobre al Teatro Due, sede storica dell’avanguardia teatrale in Italia, che ancora una volta sceglie di ospitare un evento che presenta molti aspetti di innovazione.

Il nome partecipeRete li sintetizza tutti.

logoparteciperete2

Un Festival partecipato dal “basso”, grazie a contenuti che nasceranno dall’elaborazione collettiva dei partecipanti impegnati in lavori di gruppo con tecniche come quella del future lab e in esercizi di immaginazione concreta nei diversi laboratori tematici. I relatori ed i facilitatori dei laboratori (link), nomi di alto profilo nazionale, hanno accettato di svolgere un ruolo di “stimolatori” di immaginario. La ricchezza del Festival dipenderà dal contributi e dall’interazione di tutti: un instant book stampato prima della fine dell’evento ne restituirà il racconto.

Un Festival al futuro -come la declinazione del verbo che gli dà il nome- non per fuggire dall’oggi ma per capirlo ed approfondirlo attraverso la sua proiezione e trasformazione. Un futuro felice e sostenibile non può che reggersi sulla promozione dei beni comuni, intesi come quei beni che, essendo essenziali per tutti, non possono essere proprietà esclusiva di nessuno. Pensabili nel futuro solo se condivisi nel presente. Il bene comune scelto quest’anno come tema del Festival è quello della città, desiderata e progettata nel 2037… e oltre.

Un Festival in particolare che nasce da una Rete di associazioni, movimenti, partiti e comitati che in questi anni hanno animato la vita sociale e politica di Parma. Un impegno totalmente volontario di cittadinanza attiva che unisce forze, sogni e competenze per offrire alla città un’occasione di pensiero e dialogo che vuole coinvolgere anche i partiti in un’elaborazione paritaria. Il pre-Festival con il dibattito sul futuro del bene comune Acqua, ci porta alla recentissima stagione referendaria, che ha reso visibile un nuovo modo di vivere e esprimere l’impegno per la polis di cui anche partecipeRete è espressione.

Non solo parole, ma anche improvvisazioni estemporanee con musicisti e attori, nonchè uno spazio dedicato alle scuole superiori (la mattina) per un laboratorio di scrittura creativa sui possibili futuri della città. E poi convivialità e cibo, sempre in tema con la città, con la scelta di valorizzare il cibo ed i prodotti locali e a km 0 che collegano in uno scambio vitale la dimensione della campagna a quella urbana.

/appuntamenti/parteciperete-festival-i-laboratori-dell-immaginario/
note

Dove

7-8 Ottobre Teatro Due (Parma)

Le adesioni al festival e il programma degli eventi si arricchiscono ogni giorno. Dal 12 settembre sarà possibile seguire l’evoluzione del festival e gli appuntamenti, nonchè iscriversi ai laboratori su www.parteciperete.it che, attraverso la web radio, trasmetterà in diretta il Festival e tutti i suoi momenti preparatori.